≡ Menu

Psoriasi alle unghie mani e piedi

psoriasi unghieLa psoriasi alle unghie può colpire sia le mani che i piedi. Analogamente a quella della pelle, non si tratta di una malattia contagiosa. Le cause derivano sempre da un mix di fattori genetici familiari e fattori esterni scatenanti (allergie alimentari, stress, traumi, abuso di alcol e fumo, utilizzo di determinati farmaci etc.).

Al contrario della pelle, l’unghia presenta una varietà di reazioni specifiche che sono talvolta opposte al resto della pelle.  L’irritazione e una serie di reazioni infiammatorie possono causare uno strato granulare nell’unghia.

La psoriasi delle unghie  induce cambiamenti caratteristici che sono patognomonico nella stragrande maggioranza dei casi, vale a dire sono segni o sintomi  associati univocamente ad essa.  Tuttavia, all’inizio può sembrare una dermatite spongiotica o può essere indistinguibile da onicomicosi se non vi è alcuna prova di invasione di funghi.

Premesso che i criteri principali per la psoriasi della pelle si applicano anche alla psoriasi delle unghie,  ci sono alcune differenze e, soprattutto, non ci sono sintomi non presenti nel resto della pelle.

Cavità o affossamenti sono le lesioni più frequenti nella psoriasi ungueale con circa il 70% del pazienti che presentano almeno alcune modifiche nel letto ungueale. La placca della psoriasi si presenta con colorazioni salmone o simili a macchie di olio (foto).

Tra l’1 e il 3% della popolazione mondiale è colpita da questo tipo di psoriasi. In ogni caso, circa il 10-50% di chi soffre di psoriasi presenta cambiamenti anche nelle unghie e ben il 90% di chi è soggetto alla malattia sviluppa alterazioni nelle unghie durante la vita. La psoriasi alle unghie è prevalente negli uomini (11% più delle donne).

La psoriasi alle unghie è una patologia di lunga durata con  livelli di gravità superiori alla psoriasi base. Influisce notevolmente sulla qualità della vita causando dolore, imbarazzo estetico, perdita di destrezza.

 

Cura della psoriasi alle unghie

La cura della psoriasi ungueale è complicata, in particolare quando si manifesta esclusivamente alle unghie. In generale, i regimi di trattamento sistemici che sono efficacie nella psoriasi cutanea migliorano anche lesioni alle unghie. Non ci sono però studi specifici, soprattutto per i casi più gravi, per questo non esiste una cura specifica e standardizzata e i trattamenti possono cambiare da paese a paese.

La cura dipende anche dalla struttura dell’unghia, da quanto profodni sono gli effetti, dalla presenza di lesioni extra-ungueali.

Terapia topica

I trattamenti topici sono generalmente considerati poco efficaci, per diversi motivi. Le cavità colpite sono spesso protette dalla sovrastante piega ungueale, per questo sono raggiungibili con difficoltà e imprecisione. L’Anthralin (ditranolo, cignoline) sopprime la proliferazione delle cellule (il cui veloce sviluppo abbiamo visto essere la causa medica della psoriasi) ed è un vecchio ma estremamente sicuro  e molto efficace rimedio.  Tuttavia l’accentuamento della colorazione delle unghie non può essere completamente evitato rendendo le lesioni ancora più evidenti e imbarazzanti.

Anche il fluorouracile è un agente che inibisce la sintesi degli acidi nucleici e quindi riduce il rinnovamento cellulare.
Gli steroidi topici, per la loro azione  antinfiammatoria e immunosoppressiva, sono stati e continuano ad essere il farmaco più comunemente utilizzato per il trattamento locale della psoriasi alle unghie.

Vedremo meglio le cure mediche e alternative ed alcuni rimedi naturali nella sezione delle cure.

{ 0 Commenti… add one }

Lascia un commento