≡ Menu

Psoriasi al cuoio capelluto – cure per testa e collo

Tra le zone più frequentemente colpite dalla psoriasi vi sono la testa (il cuoio capelluto) e il collo. La lesione della pelle in queste zone assume aspetti più rilevanti soprattutto dal punto di vista psicologico in quanto, essendo le sempre visibile, influisce negativamente sulla qualità della vita dell’individuo. Si tratta inoltre di zone più difficili da trattare.

psoriasi cuoio cappelluto testaLe diagnosi sono molto variegate, le zone più colpite solitamente sono: le sopracciglia, la pelle tra il naso e il labbro superiore, la zona della fronte e l’attaccatura dei capelli.

La psoriasi del cuoio capelluto è molto comune. Si pensa che sia anche dovuto al fatto che, essendo la zona parzialmente coperta da capelli e follicoli, sia minore l’esposizione ai raggi UV che normalmente limitano lo sviluppo della lesione della pelle.

Le infiammazioni possono poi essere scatenate o aggravate da frequenti frizioni o da traumi allo scalpo causati dalle spazzole, dalle piastre per capelli e altri oggetti per definire la piega.

La psoriasi agli occhi è molto rara. Quando avviene causa infiammazione, secchezza, disagio e può provocare disabilità visiva. Quando la psoriasi colpisce le palpebre, le scaglie possono coprire le ciglia, rendendo necessario l’utilizzo di e gli antibiotici topici per  trattare l’infezione.

La psoriasi colpisce generalmente il canale uditivo esterno, senza il coinvolgimento dell’orecchio o del timpano. Ma può causare la formazione di accumuli in grado di bloccare il canale uditivo con  conseguente perdita temporanea dell’udito.

Raramente compare sulle gengive, la lingua, all’interno della guancia e il naso o sulla labbra. Le lesioni in queste aree sono di solito di color bianco o grigio e possono provocare notevole fastidio, in particolare rendendo difficoltosa la la masticazione e la deglutizione del cibo.

Quando la psoriasi coinvolge il viso, può essere molto più invalidante e può severamente impattare sulla qualità della vita del paziente. La psoriasi facciale è difficile da trattare ed è associata ad una grave malattia  cutanea. Infatti i pazienti che hanno una lunga storia di psoriasi o l’hanno avuta da tenera età, hanno maggiori probabilità di soffrire di lesioni a livello facciale. Questa patologia  può anche essere associata a prurito e artrite psoriasica. E’ stato inoltre riscontrato un significativo aumento del rischio di tumore della testa e del collo negli uomini con psoriasi.

Si stima che la lesione al cuoio capelluto interessi il 40-90% dei pazienti con psoriasi, e fino al 79% di pazienti con psoriasi a placche cronica.  La lesione può essere da lieve a grave, spesso pruriginosa e esteticamente imbarazzante in maniera tale da incidere sulla qualità della vita del paziente.
Il trattamento necessita spesso di un lungo periodo di tempo.

Come per tutte le forme di psoriasi in altre parti del corpo, le cellule della pelle crescono troppo rapidamente sul cuoio capelluto e causano le comuni lesioni rosse ricoperte di squame. Il livello di lesione è spesso lieve e di spessore limitato,  ma può anche essere grave con alto spessore e croste che coprono l’intero cuoio capelluto estendendosi anche  oltre la linea sulla fronte, la parte posteriore del collo e intorno alle orecchie.

Il coinvolgimento del volto nel corso della psoriasi è considerato indice di malattia avanzata o grave come nel caso di psoriasi eritrodermica. La storia familiare può predisporre i pazienti  a questa forma di lesione.

Opt In Image
Scopri come prevenire la psoriasi
Ricevi gratuitamente via mail il libro

{ 0 Commenti… add one }

Lascia un commento