≡ Menu

Rimedi naturali per la psoriasi

Opt In Image
Scopri come prevenire la psoriasi
Ricevi gratuitamente via mail il libro

rimedi naturali psoriasiLa psoriasi è, per molti versi, misteriosa. Sicuramente alla base di questa malattia infiammatoria cronica della pelle c’è un’importante componente genetica: è più probabile che si presenti se ci sono già altri casi in famiglia. Eppure in molte altre circostanze i geni (apparentemente) non c’entrano e le vere cause della comparsa del disturbo cutaneo restano poco chiare. Come le altre infiammazioni della pelle, anche la psoriasi è caratterizzata da rossore, gonfi ore e forte prurito, con in più la tendenza della cute a inspessirsi e desquamarsi, soprattutto a causa della proliferazione eccessiva delle cellule della pelle.

Secondo il report globale del 2016 che l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dedicato alla psoriasi, in Italia ne soffrono circa 3 adulti ogni mille. A livello globale, invece, si ritiene che l’infiammazione cutanea interessi circa il 5% della popolazione. Quel che è certo, invece, è che il problema è sempre più diffuso: studi diversi hanno evidenziato un aumento significativo delle diagnosi in vari Paesi, ad esempio Cina, Stati Uniti e Spagna. In Norvegia dal 1979 al 2008 l’incidenza della psoriasi è passata dal 4,8% all’11,4%. In generale le aree più interessate dal problema sono America settentrionale, Europa, Australia e Sud Africa.

La malattia può insorgere a qualunque età. Nell’80% dei casi la psoriasi compare nella forma a placche: chiazze spesse, irritate e secche, che tendono a lesionarsi. Nel 10% dei casi si tratta di psoriasi guttata: in questo caso l’infiammazione si manifesta in piccole macchie. Esistono altre forme più rare e gravi, che possono coinvolgere le articolazioni. Non è raro che il disturbo includa le caratteristiche di più di una tipologia contemporaneamente.

Prodotti naturali per curare la psoriasi

L’estratto di centella

Esistono diverse terapie per contrastare la psoriasi: vanno valutate con cura con il proprio medico curante, soprattutto per via del carattere fortemente individuale di questa malattia, che ha poi la tendenza a cronicizzarsi. Tra i rimedi naturali usati in caso di psoriasi c’è ad esempio la centella asiatica, pianta erbacea diffusa in India e in Sud America. Questo vegetale riduce l’infiammazione e aumenta la produzione di collagene, la principale proteina che compone la pelle e i tessuti. Gli estratti di centella si sono dimostrati in grado di inibire la proliferazione dei cheratinociti, cioè le cellule dell’epidermide che, quando si moltiplicano troppo rapidamente, danno luogo alle placche desquamanti e infiammate tipiche della psoriasi. In genere il rimedio si assume sotto forma di estratto secco, nella dose di 500 mg al giorno: per la posologia esatta, l’eventuale interazione con altri farmaci e la durata del trattamento, però, è bene chiedere consiglio a un medico o a un farmacista. Lo trovi facilmente online

L’unguento allo zinco

Lo zinco è il minerale a cui puoi affidarti per far regredire i sintomi della psoriasi, soprattutto quando la malattia è acuta e ha già causato lesioni. Questo nutriente aiuta a rimarginare le ferite e a riparare i tessuti e regolarizza il sistema immunitario, la cui inefficienza gioca un ruolo nell’insorgenza dell’infiammazione cutanea. È utile aumentare l’apporto di zinco tramite la dieta (pesce, cereali, legumi e frutta secca) o eventualmente tramite integratori in fiale (consultare il medico). Ma lo zinco è prezioso anche per l’uso topico. In commercio si trovano diversi unguenti che contengono qualche percentuale di ossido di zinco e hanno effetti protettivi, lenitivi, riparatori e antinfiammatori. In genere se ne applica una piccola quantità, anche più volte al giorno. Lo zinco non dovrebbe essere usato esternamente da chi ha disturbi circolatori e dai bambini. Non è facile trovarlo in Italia, neanché in erboristeria. Puoi acquistarlo qui.

Oli di carota e avocado

olio carota per psoriasiLa pelle infiammata e secca per colpa della psoriasi ha bisogno di essere nutrita con le vitamine giuste, soprattutto la A, la C e la E. La vitamina E ha effetto protettivo e previene la disidratazione della cute, che in caso di psoriasi tende ad essere molto secca e desquamata. Anche la vitamina A protegge la pelle e inoltre contribuisce a renderla più elastica, liscia e idratata – non a caso fare scorta di vitamina A è consigliabile contro qualunque malattia della pelle. La C, infi ne, favorisce la rigenerazione cutanea.

La prima cosa da fare, quindi, è arricchire la dieta con gli alimenti che contengono dosi maggiori di queste vitamine (principalmente frutta e verdura). Oltre a ciò puoi preparare una lozione vitaminica e idratante da applicare localmente, sulle zone colpite dal disturbo. Basta aggiungere due gocce di olio essenziale di carota, fonte privilegiata di vitamina A, a un cucchiaio abbondante di olio di avocado, molto dotato invece di vitamina E: usa questa miscela sulla pelle pulita e asciutta, massaggiando delicatamente le zone interessate dalla psoriasi. Assicurati che nessuno dei due oli ti causi sensibilità o allergia. Puoi applicare l’unguento tutti i giorni, la sera, prima di andare a dormire.

Anche la vitamina D è utile

Tra le vitamine più utili contro la psoriasi c’è anche la D, che viene sintetizzata quando la cute è colpita dai raggi UV. L’importanza di questa vitamina deriva dal fatto che va a rinforzare quelle parti del sistema immunitario che difendono e proteggono proprio la pelle. Per questo motivo la fototerapia è un trattamento consigliato anche a chi soffre di psoriasi. La fototerapia non è altro che l’esposizione controllata e ripetuta a una fonte luminosa naturale (cioè il sole, banalmente) oppure artificiale. In entrambi i casi è fondamentale proteggere adeguatamente la pelle, altrimenti si otterranno effetti opposti a quelli sperati, e portare avanti il trattamento per alcune settimane o mesi.

Trovi altri rimedi naturali per curare la psoriasi sul libro Psoriasi Mai Più , il libro più completo sul trattamento di questa malattia della pelle.

{ 0 Commenti… add one }

Lascia un commento