≡ Menu

Come curare la Psoriasi eritrodermica

Psoriasi eritrodermicaLa Psoriasi eritrodermica è una forma particolarmente infiammatoria di psoriasi che in genere colpisce la maggior parte della superficie corporea.  Essa può verificarsi in associazione con la psoriasi pustolosa nella forma di von Zumbusch. Si tratta di un raro tipo di psoriasi, che si verifica una o più volte durante la vita del 3 per cento delle persone affetta dalla psoriasi.

Appare generalmente su persone che hanno già la psoriasi con placche instabili. Questo significa che le lesioni non sono chiaramente definite. Si manifesta su tutto il corpo con rossore ed esfoliazione della pelle accompagnata da forte prurito e spesso dolore.

E’ la forma più grave di psoriasi, il processo infiammatorio a carico della cute può interessare fino al 100% della superficie corporea. La cute perde completamente le sue funzioni di barriera nei confronti dell’ambiente esterno e di controllo della temperatura corporea.

Se non trattata, è l’unica forma di psoriasi che può portare alla morte del paziente, solitamente per sepsi. I fattori associati all’insorgenza di psoriasi eritrodermica includono l’assunzione di corticosteroidi e la prolungata esposizione ai raggi solari.

 

Sintomi

La psoriasi eritrodermica può manifestarsi bruscamente ai primi segni della psoriasi o può venire gradualmente nelle persone con psoriasi a placche. Il motivo non è a tutt’oggi ancora noto, tuttavia si conoscono alcuni dei fattori che possono scatenarla.

I sintomi della psoriasi eritrodermica sono molto particolari e specifici, anche rispetto alle altre tipologie di questa malattia della pelle.

  • rossore e perdita pelle su tutto il corpo
  • l’esfoliazione si verifica spesso con grandi “fogli” di pelle invece di piccole scaglie
  • la pelle sembra bruciata
  • la frequenza cardiaca aumenta
  • forte prurito e dolore
  • la temperatura corporea ballerina, soprattutto nei giorni molto caldi o freddi.

La psoriasi eritrodermica è una vera reazione chimica del corpo che causa la perdita di liquidi e proteine. Tale reazione può condurre a gravi malattie. Si può sviluppare l’edema (gonfiore dovuto alla ritenzione idrica), soprattutto intorno alle caviglie, insieme con l’infezione. Il corpo potrebbe non essere in grado di mantenere una temperatura stabile causando brividi corporei. La psoriasi eritrodermica può anche portare a polmonite e insufficienza cardiaca. Le persone con gravi casi spesso richiedono il ricovero in ospedale.

 

Cause

Abbiamo visto come non siano note le reali cause di questa grave forma di psoriasi, tuttavia se ne conoscono alcuni dei cosiddetti fattori che possono attivare e/o aggravare la malattia.

  • brusca sospensione del trattamento sistemico per la cura della psoriasi
  • gravi scottature solari
  • reazione allergica a farmaci che porta al cosiddetto fenomeno Koebner per cui la psoriasi compare in aree con  lesioni cutanee)
  • uso di steroidi sistemici (cortisone)
  • infezioni
  • stress emotivo
  • alcolismo

 

Cure

Il trattamento iniziale per la Psoriasi eritrodermica di solito comprende  steroidi topici medio-potenza e creme idratanti in combinazione con bagni di farina d’avena e riposo a letto. Possono anche essere prescritti antibiotici per l’infezione. E’ fondamentale ripristinare e mantenere i fluidi nel corpo. Altre cure sono:

  • farmaci sistemici:  sono più efficaci e solitamente utilizzati per mantenere sotto controllo i casi più gravi. I medicinali utilizzati sono:  Acitretina (Soriatane) o ciclosporina. L’efficacia dell’utilizzo di steroidi sistemici per questa forma di psoriasi è ancora in discussione. Qualora vengano utilizzati occorre ridurne lentamente l’assunzione in quanto l’improvvisa interruzione può innescare  un aggravamento della patologia.
  • trattamenti biologici TNF-alfa-bloccanti come Enbrel (etanercept), Humira (adalimumab), Remicade (Infliximab) e Simponi (golimumab). Questi farmaci mirano ad una particolare cellula immunitaria chiamata cellula T che causa l’infiammazione nella psoriasi e nell’artrite psoriasica. Tali farmaci possono essere utilizzati come trattamento efficace anche per la psoriasi eritrodermica.
  • Combinazone di trattamenti sono spesso consigliati, unendo la somministrazione di prodotti topici e uan o due trattamenti sistemici.  A differenza delle altre forme di questa malattia, non vengono solitamente prescritte  sedute di raggi UVB (luce ultravioletta di tipo B) o PUVA, quanto meno finche il rossore della pelle non è sparito.

Una volta che l’infiammazione della psoriasi eritrodermica è passata, la psoriasi ritorna di solito al precedente aspetto. A volte vengono prescritti farmaci antidolorifici in quanto può essere molto dolorosa. Possono inoltre essere indicati farmaci per il prurito, l’ansia o il sonno.

Opt In Image
Scopri come prevenire la psoriasi
Ricevi gratuitamente via mail il libro

{ 0 Commenti… add one }

Lascia un commento